Giuseppina Rotondi Crescita Personale-Costellazioni Familiari-Archetipi dell'Anima-Brain Gym-Grafomotricità
Home » Reiki - Tecniche Energetiche

Reiki - Tecniche Energetiche

Reiki metodo Usui

Reiki metodo Usui - Giuseppina Rotondi

REIKIMASTER GIUSEPPINA ROTONDI


 

Seminario REIKI di 1° livello
23 - 24 Febbraio 2019
un primo grande ingresso nel mondo Spirituale


Seminario REIKI di 2° livello
30 - 31 Marzo 2019
dopo circa un anno dal 1° livello e solo se la persona ha intrapreso un profondo percorso di crescita personale 


3° livello di REIKI e 3° livello MASTER
su richiesta e solo dopo un percorso profondo di crescita personale


 

Il Reiki è un antico metodo orientale di guarigione naturale, riproposto, a metà del secolo scorso, dal monaco cristiano giapponese Mikao Usui.
Il Reiki è una grande discipina spirituale che ci apre ad un contatto profondo con le Forze “più grandi” che muovono la vita e l’amore in ognuno di noi.

Il Seminario di primo livello prevede la trasmissione degli insegnamenti di Reiki, le quattro “iniziazioni” che purificano e potenziano i canali energetici di ogni
partecipante e le modalità con le quali può essere usato sia per se stessi che per gli altri.

L’energia universale di amore e di guarigione fluisce attraverso un leggero contatto con le mani e dona benessere fisico e mentale, in quanto l’energia vitale ritorna a scorrere attraverso i chakra in modo equilibrato allentando tensioni, dolori, ansie, paure e inadeguatezze, riportando armonia e serenità con se stessi e con il mondo circostante.


Con il secondo livello di Reiki vengono potenziati i canali percettivi del terzo occhio, in modo da 
espandere l’energia universale oltre il limite dello spazio e del tempo.

Ricevere i Simboli del secondo livello di Reiki è un grande dono dell’Universo che permette di inviare trattamenti a distanza sia a persone che a situazioni che ci stanno a cuore. Oltre lo spazio perché permette di inviare Reiki a persone lontane e oltre il tempo perché permette di trattare anche situazioni del passato e del futuro.

Il tutto nel profondo rispetto del destino di ognunoper una profonda crescita interiore  e una guarigione spirituale a servizio della vita.

Tecniche Energetiche

Tecniche Energetiche - Giuseppina Rotondi

Con il termine “energetico” vengono identificate tutte quelle tecniche olistiche che aiutano la persona ad acquietare la mente e a rilassare le tensioni, per ristabilire un contatto con il proprio corpo, le proprie emozioni e la propria anima. Lo stato di allarme e di difesa in cui spesso viviamo, ci rende come insensibili alle nostre emozioni e ai bisogni che esse richiedono, facendoci perdere di vista il nostro cuore e la nostra anima. Il cuore è l’unico spazio dove è possibile trovare l’accoglienza per i propri limiti e quelli degli altri e la sua energia dona pace e armonia.

Il cuore è parte integrante del nostro corpo e grazie alle tecniche energetiche è possibile farsi spazio tra i pensieri e le paure per andare a riaccendere quel fuoco ormai diventato fiammella che si trova proprio lì: al centro del cuore. Il cuore è l’unione tra il Cielo e la Terra e il nostro corpo ne è il contenitore.
Le Tecniche energetiche aiutano a ritrovare la consapevolezza di avere un corpo e che questo è il contenitore di qualcosa di altrettanto prezioso: il cuore.
Lasciare vecchi schemi di paura e iniziare a vedere come il nostro sistema ha reagito fino ad oggi, porta ad integrare il passato e a proseguire il cammino in uno stato di comprensione e centratura, ad osservare anima, corpo e mente insieme, in una visione unica e allargata dove la nostra essenza e il nostro cuore diventano i maestri delle nostre forze innate.
Le Tecniche energetiche portano ad una comprensione di sé nuova e sorprendente che aiuta ad entrare in contatto con il proprio centro e la propria essenza, in modo sempre più fluido e naturale.
E’ possibile ricominciare a sentire il cuore e tutte quelle emozioni rimosse e mai ascoltate per la paura di dover soffrire ancora, emozioni rimaste soffocate per tanto tempo dietro a rabbia, a rancore, a distacco, falso senso di superiorità...
Ascoltare l’energia del cuore vuol dire prima di tutto riconoscere il bisogno di amore. 
In uno spazio di amore incondizionato che il lavoro energetico apre, ogni dolore può essere alleggerito e trasformato in una consapevolezza di una crescita interiore. 
La maggior parte delle tecniche energetiche di espansione e regressione utilizzate, si rifanno alle modalità energetiche sviluppate da Rhea Powers, una delle maggiori esponenti e promotori della Energywork.
Attraverso un lavoro energetico sul corpo e nel corpo le frequenze della mente rallentano fino a raggiungere quelle del cuore, nasce così la cosiddetta “coerenza”.
Una persona coerente agisce in modo armonioso muovendosi nella vita con la giusta attenzione ad ogni ambito dell’essere umano: fisico, emozionale, mentale, spirituale.
E’ importante comunque sapere che l’unico motore capace di attivare un vero e proprio processo di integrazione, trasformazione e guarigione spirituale, è inevitabilmente l’AMORE.

Il Clearing

Grazie ad uno stato di rilassamento profondo è possibile raggiungere un livello di percezione allargata che permette di ascoltare e individuare interferenze energetiche che frenano, appesantiscono o bloccano il fluire dell’energia vitale della persona. Il più delle volte si manifestano con sintomi fisici. Una volta individuate, attraverso un processo di chiarimento e accompagnamento guidato, che permette all’“interferenza energetica” di ritrovare il proprio posto dell’Universo, le tensioni si sciolgono lasciando una grande leggerezza e serenità.

In ogni processo di Clearing accade una profonda guarigione di qualcosa che ha a che fare con un conflitto della persona che si manifesta con tensioni e sensazioni fisiche a volte anche forti. Al termine del processo si rilassano, si attenuano e spesso si sciolgono completamente.

Subentra nella persona una maggiore chiarezza dei suoi campi energetici che le permette di riappropriarsi della sua forza vitale e di tutte quelle energie che le appartengono e che l'aiutano a gestire e vivere la sua vita e le sue dinamiche con più sicurezza e centratura.

 

La Regressione

Negli anni ’70, Rhea Powers, basandosi sulla tecnica della rinascita, Rebirthing, ha sviluppato queste tecniche facendo esperienza di come nelle nostre cellule vi siano memorie nascoste che non è possibile contattare in uno stato di quotidiana vigilanza.
Di solito sono memorie appartenenti all’infanzia e alle cosiddette vite passate.
In uno stato meditativo in cui portiamo la completa attenzione al respiro e a ciò che succede via via nel nostro corpo, è possibile raggiungere stati alterati di coscienza, grazie ai quali possono emergere esperienze passate e vissuti mai elaborati.

“Disse un’ostrica a un’altra ostrica sua vicina: “Ho dentro di me un gran dolore. E’ qualcosa di pesante e tondo, e io sono allo stremo”. Replicò l’altra ostrica con altezzoso compiacimento: “Sia lode ai cieli e al mare, io non ho nessun dolore in me. Sto bene e sono sana sia dentro che fuori”. In quel momento passava un granchio e udì le due ostriche, e disse a quella che stava bene ed era sana sia dentro che fuori. “Sì, tu stai bene e sei sana; ma il dolore che la tua vicina porta in sé è una perla di straordinaria bellezza”

Ogni dolore è un dono di ricchezza per il proprio percorso di crescita interiore e se ostacoliamo la sua trasformazione arrivano paure, ansie e blocchi emotivi. Riascoltando e accogliendo quel dolore è possibile comprendere che solo da lì può arrivare la vera trasformazione. Consapevolezza e comprensione portano ad annullare i confini tra parte umana e parte spirituale donando pace, serenità e soprattutto presenza.   A volte ciò che richiede l’anima si distacca molto da ciò che desidera la condizione di essere umano, per questo, ampliando la visuale su chi siamo veramente e su come “funzioniamo”, sarà possibile vivere la vita in ogni sua sfumatura e in ogni diverso piano dell’essere.

Regressioni nell’infanzia
Ogni volta che nella nostra infanzia abbiamo subito un torto, senza aver avuto la possibilità di poter esprimere la nostra emozione di pianto, rabbia, tristezza, il “nostro bambino” ferito si nasconde dentro di noi, reprimendo l’emotività come in una pentola a pressione. E chissà quanti altri momenti difficili ci saranno stati e quanti altri bambini feriti si nascondono in ognuno di noi rimanendo lì per tanto tempo fino a che, un bel giorno, qualcosa o qualcuno non risveglia quella sensazione repressa ed ecco che quel “bambino”  è pronto a tornare fuori con tutta la sua ferita e la sua frustrazione.

La Regressione nell’infanzia è una tecnica che aiuta ad ascoltare i “bambini” dentro di noi che vogliono irrompere e comunicare il loro disagio di una vita e noi sappiamo che quando diamo ascolto ad un bambino, dopo pochi minuti, si acquieta e si rimette a giocare sereno ed appagato. 
Questa tecnica ci richiama alla consapevolezza e alla responsabilità dell’essere adulti in grado di comprendere che quando soffriamo è solo una parte di noi che sente questo dolore, non tutto.

Regressioni nelle vite passate 
Con la tecnica della Regressione è possibile inoltrarsi in quella parte chiamata “ombra” che contiene la parte più antica di noi, la nostra storia, la nostra memoria, tutto ciò che è scritto nel DNA. E ogni volta affiora dal nostro corpo il potenziale di noi stessi, cioè quello che siamo in grado di affrontare nel presente. Affiorano meccanismi e condizionamenti che possono essere finalmente sciolti e liberati con un processo di guarigione spirituale.
Per guarigione spirituale si intende la capacità di vedere oltre alle apparenze ed entrare nella comprensione che ogni cosa ha un senso e che ogni esperienza ha un suo significato più elevato.
Nel mondo energetico non esiste né passato né futuro, esiste solo il presente.
E' un affidarsi alla grande saggezza del corpo

La Regressione nelle vite passate è la tecnica energetica che ci aiuta ad andare in quel luogo sconosciuto che contiene il bagaglio della nostra “esistenza universale”, per permettere l’affiorare di immagini interiori che impediscono il libero fluire dell’energia vitale, per liberarne l’emotività repressa e trasformarne il trauma in una consapevole esperienza terrena dell’anima.
Con le Regressioni si possono mettere a fuoco le paure, per poi lasciarle andare con la coscienza che anche esse sono state dolorose sono sempre un’esperienza voluta dall’anima.
Di solito si parte dalla problematica della persona e si stabilisce un tema su cui andare ad individuarne l’origine, in cui cioè il problema ha avuto la sua massima manifestazione.
Il cuore dell’esperienza consiste nel portare l’attenzione della persona su cosa voleva conoscere la sua anima sulla terra e cosa ha imparato grazie a questa esperienza.

 

Il Channeling

GLI ANGELI QUESTI S-CONOSCIUTI è un percorso di conoscenza ed esperienza personale che permette di superare i timori e le credenze legati alla medianità, e che aiuta a scoprire come relazionarsi, nella vita di tutti i giorni, con quelle Energie Spirituali, solitamente chiamate Angeli. Un importante valore aggiunto che offre la possibilità di incontrare la nostra autenticità e di fare la differenza.

Informazioni e iscrizioni

Informazioni e iscrizioni - Giuseppina Rotondi

GIUSEPPINA ROTONDI
Centro "La Capanna dell'Anima"

Via Caivola, 2 (Borgo Lavacchiello)
40
050 Monterenzio - Bologna


Tel. 333 1015344
segreteria.giuseppinarotondi@gmail.com
www.giuseppinarotondi.it


Per chi arriva da altre città, nelle mappe di GOOGLE scrivere Giuseppina Rotondi oppure Centro La Capanna dell'Anima (anche senza indirizzo) e vi guiderà direttamente.